Torna a : News

PAGAMENTI NEL SETTORE EDILIZIA: UNA FOTOGRAFIA DI CRIBIS

venerdì 26 luglio 2019

L’osservatorio sui pagamenti commerciali del settore Edilizia condotto da CRIBIS e aggiornato al Q2 2019 rileva che il settore registra un calo dei pagamenti puntuali rispetto allo stesso periodo del 2018 (-4,8%), ma la percentuale di aziende virtuose (39,3%) è comunque superiore alla media italiana (34,8%).

Le aree con una maggiore concentrazione di imprese edili sono la Lombardia (17,7%) e il Lazio (10,3%), invece si registra una minor presenza in Basilicata (0,8%) e in Molise (0,5%). A livello dimensionale vi è una maggiore presenza nelle Micro realtà (97,3%).

Le aziende del settore sono 715.800 suddivise in:

  • Imprese di Costruzione di edifici (circa 231.900 aziende pari al 32,4%)
  • Imprese di Edilizia specializzata (circa 12.000 aziende pari all’1,7%)
  • Imprese di Installatori (circa 471.900 aziende pari al 65,9%)

Le aziende attive nell'Edilizia specializzata sono quelle che registrano le performance di pagamento peggiori, con solo il 27,7% di fatture pagate entro i termini; dato in diminuzione rispetto al 2010 (-10,6%).
Il settore degli Installatori invece è quello che registra le performance migliori, con il 41,4% di pagamenti puntuali.

Considerando le abitudini di pagamento in relazione alla macro area geografica di appartenenza, il Nord Italia è l’area con la più elevata percentuale di imprese puntuali per i settori della Costruzione di edifici (47,2%) e degli Installatori (51,5%), per il settore dell’Edilizia specializzata è invece il Nord Ovest l’area con la maggiore presenza di imprese virtuose (34,6%); mentre le situazioni più critiche si rilevano nell’area del Sud e Isole per tutti e tre i settori e rispettivamente del 19,8%, 18,0% e 21,2%. 

Back to Top